mercoledì 11 aprile 2018

Recensione: "Mi prenderò cura di te" di Anika Perry


« I nostri corpi parlano per noi e dicono più di quanto noi stessi siamo pronti ad ammettere.
No, non si torna indietro. »

Megan ha perso tutto. Vittima di un ricatto, dovrà resistere ai soprusi per ritrovare la sorella perduta. Ogni giorno le sembra di cadere sempre di più in una spirale che la porta e sentirsi strappare di dosso la propria identità.
Ma tutto cambia, quando il misterioso Rick inizia ad osservarla da lontano.

Una storia semplice e dal lieto fine, ma che parla di un dramma infantile e di come l'amore può vincere sulle difficoltà. A discapito di quello che può sembrare, "Mi prenderò cura di te" è un romanzo d'esordio avente molteplici sfaccettature che lo rendono complesso e ricco, anziché banale. Ciò è dato dallo stile di Anika Perry, che scorre veloce, senza annoiare. La scrittrice ha dipinto dei personaggi ben definiti e forti, che non si perdono d'animo anche di fronte al dolore, ma lottano per raggiungere la tanto agognata felicità.
La passione tra Megan e Rick sboccia anche per questo: per ritrovarsi e riconoscersi negli occhi dell'altro, senza pregiudizi. Nel loro caso, non è un elemento che acceca, ma quello necessario per far aprire gli occhi.
Spesso è facile nascondersi dietro una maschera, ma Megan sa cosa si nasconde davvero dietro Lady M. Vuole custodirlo, proteggerlo, ma inconsciamente creando una gabbia inutile in cui rinchiudere tutto. Quando Rick la invita a fidarsi e confidarsi, la donna comprende che le serviva solo quello: la comprensione, qualcuno che la facesse stare bene.

In bocca al lupo ad Anika, che con oggi si mette in gioco nel mondo della scrittura. Sono certa che con l'impegno e l'esperienza riuscirà a regalarci grandi emozioni.

Potete acquistare "Mi prenderò cura di te" qui.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti sono energia positiva per il blog.

Se hai letto questo articolo e ti va di dirmi la tua opinione, scrivila qui sotto e mi aiuterai a crescere!

Regolamento (circa): La buona educazione è tassativa, nei miei confronti e in quella degli altri lettori. Potete scrivere liberamente la vostra opinione, ma senza sfociare in argomentazioni becere e indecorose.
Rispettate questa semplice norma di buon senso e saremo tutti amici!

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...