mercoledì 22 gennaio 2020

Review Party: Recensione di "Come neve che cade" di Kristin Hannah



« Ma Vera sa bene che certe promesse non hanno senso: è inutile sia pretenderle che sentirsele rivolgere. E, quando si volta verso sua madre, quella verità è nei loro sguardi. »

Quali profondi segreti possono annidarsi nel passato di una qualsiasi famiglia? Si può davvero comprendere la sofferenza dietro a ogni più difficile decisione?

La famiglia Whitson è caratterizzata dal delicato quanto complesso rapporto tra le donne di casa, alle prese con il dramma del lutto: la madre Anya non è mai riuscita ad avere un reale legame con le figlie Meredith e Nina e con il sopraggiungere dell'età adulta i rapporti si sono sfaldati sempre di più. Ora Meredith dirige l'impresa di famiglia a Washington e Nina gira il mondo, ovunque la notizia la porti. Due sorelle opposte, ma accomunate dal desiderio di attenzione nei confronti della madre.

Ma Anja si è chiusa nel suo dolore e nell'amore per Evan che non può lasciar andare. L'attaccamento ai sentimenti e ai ricordi le fa perdere di vista il presente, in cui le figlie hanno un ruolo marginale nella sua vita. Getta tutto all'interno di una fiaba, quella della contadina Vera e del Cavaliere, in cui sfoga il desiderio di sentirsi di nuovo appartenente a qualcosa. Perché nel suo passato è nascosto qualcosa che le dà il tomento e per cui al tempo stesso vorrebbe chiedere perdono.

Può l'amore risolvere le difficoltà che bloccano la mente?

Con il suo inconfondibile stile, Kristin Hannah torna nelle librerie italiane con una storia incredibilmente ricca di particolari, che si incastrano alla perfezione tra loro fino a creare un quadro realistico e carico di emozioni. Non è un compito facile, quello di esplorare in vicende drammatiche per poter ricostruire le origini di un individuo e collocarlo nella sua vita presente. Al tempo stesso non è difficile comprendere la delusione e la rabbia negli occhi di chi vive attorno a quello stesso individuo ed è comprensibile il desiderio di allontanarsi, nonostante la forza delle proprie radici si fa sentire costantemente. La metafora della fiaba è perfetta per veicolare in un tono poetico gli orrori di un'infanzia da dimenticare e il desiderio di riscatto e perdono che ha origine dall'amore per la propria famiglia. 

"Come neve che cade" è un romanzo emotivamente travolgente e sorprendentemente interessante da esplorare per l'originalità della struttura narrativa e per i colpi di scena che, nonostante si presentino delicatamente al lettore, fanno male allo stomaco e lasciano senza fiato.



0 commenti:

Posta un commento

I commenti sono energia positiva per il blog.

Se hai letto questo articolo e ti va di dirmi la tua opinione, scrivila qui sotto e mi aiuterai a crescere!

Regolamento (circa): La buona educazione è tassativa, nei miei confronti e in quella degli altri lettori. Potete scrivere liberamente la vostra opinione, ma senza sfociare in argomentazioni becere e indecorose.
Rispettate questa semplice norma di buon senso e saremo tutti amici!

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...