mercoledì 2 marzo 2016

Recensione: "La Figlia del Freddo" di Loredana Raciti


« La sostanza di cui sono costruiti gli erranti è il nostro futuro, raggrumato. Sono stati creati da noi, dalle nostre paure del futuro che non conosciamo. Il futuro è il demone comune a tutti, perché ci fa paura. »

In una situazione drammatica in cui l'intera razza umana rischia l'estinzione, sarebbe bello aspettarsi che l'uomo agisca con altruismo, aiutando il prossimo e non solo sé stesso.



Corre l'anno 2030. Mentre tutto lentamente muore a causa del freddo e della semioscurità, gli assetti politici si indeboliscono; fino a sfociare nella terza guerra mondiale. La popolazione tutta ne esce devastata, ferita, e negli anni successivi la mappa geopolitica viene completamente ridisegnata. Ormai in molti si sono arresi a vivere per sopravvivere, solo un gruppo di ribelli lotta per tirare fuori l'umanità dal buio fisico e spirituale in cui si è imprigionata.


Da qui nasce la figura prescelta della Figlia del freddo. Il suo nome è Terra, come il nostro pianeta, una donna forte e dalle incredibili capacità che sacrifica ogni cosa per questa causa. Sarà lei a guidare tutti fuori dalla luce nera, in una nuova realtà prospera e di pace.

"La Figlia del Freddo" è una lettura illuminante, diversa nel suo genere. Non è solo la storia fantascientifica ad intrattenere, ma anche e soprattutto lo spaccato filosofico-spirituale concentrato al suo interno. Vengono, ad esempio, poste domande sulle malattie, sul futuro dell'uomo, il perché è portato ad uccidere e prevaricare sugli altri. Cos'è il mondo spiritico, dove finiremo dopo la morte? Questo, e tanto altro ancora.

Loredana Raciti, senza pretese, dà al lettore interessanti spunti di riflessione, che sì, rallentano il susseguirsi degli eventi, ma che lasciano traccia di sé nei giorni successivi alla lettura. Sta a chi legge coglierne l'interpretazione e il significato profondo. Per questo, non è una lettura che sento di consigliare a tutti a cuor leggero, nemmeno solo a quelli appassionati del genere.

Sicuramente è un testo impegnativo e complesso, ma gratificante. Se siete incuriositi, prendetela come una sfida e immergetevi nella storia senza preconcetti di alcun tipo. La Figlia del Freddo, insieme ad altre figure, vi parlerà tentando di far breccia nel vostro cuore e rendervi coscienziosi di voi stessi e di un mondo che, se sarete in grado, riuscirete un giorno a raggiungere.


0 commenti:

Posta un commento

I commenti sono energia positiva per il blog.

Se hai letto questo articolo e ti va di dirmi la tua opinione, scrivila qui sotto e mi aiuterai a crescere!

Regolamento (circa): La buona educazione è tassativa, nei miei confronti e in quella degli altri lettori. Potete scrivere liberamente la vostra opinione, ma senza sfociare in argomentazioni becere e indecorose.
Rispettate questa semplice norma di buon senso e saremo tutti amici!

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...