venerdì 23 febbraio 2018

Blog Tour: Recensione di "Firefly - Dammi un'altra identità" di Marianna Calandra



« Mi sto distruggendo ma spero di riuscire a rinascere dalle mie ceneri. »

Il blog tour di "Firefly - Dammi un'altra identità" di Marianna Calandra oggi arriva al termine! Avete seguito tutte le tappe?

TAPPE:

19/02 - Intervista - Coffee&Books
20/02 - Personaggi - Book Lover
21/02 - Playlist - Libera tra i libri
22/02 - Estratti - Il regno dei libri
23/02 - Recensione - The Mad Otter & My Crea Bookish Kingdom


Questa è una storia dalle tinte fiabesche. Con la fine del liceo, Melanie perde il contatto con il mondo, complice il fatto che i genitori siano via per tutta l'estate e che lei abbia perso i legami con le amiche. Il tormento della fine della relazione con Kevin, la fa cadere in una spirale di paure ed incertezze che la porta all'apatia totale, ogni giorno che passa.
Fino a che, alla sua porta bussa Sebastiano, figlio di amici dei genitori che passerà le vacanze lì, con Melanie, in quella stessa casa. C'è qualcosa di particolare in lui, che attrae Melanie ma che al contempo la porta a respingerlo. Non vuole a cambiare le cose, perché in apparenza le stanno bene così, e lui sembra avere tutte le intenzioni di scrollarla per riportarla a vivere davvero.
La ragazza lentamente si scioglie, acconsentendo a questa terapia d'urto che la porterà a conoscere meglio il suo inaspettato coinquilino. I sentimenti affiorano, crescono d'intensità, fino ad abbattersi contro il muro della realtà: cosa ne sarà di loro alla fine dell'estate?

Non c'è da aspettarsi una storia realistica, ma sicuramente ha tutte le carte in regola per diventare una tra le migliori fantasie giovanili di sempre. Sebastiano è un ragazzo unico, perfetto ed è davvero colui che ogni ragazza vorrebbe al proprio fianco. Entra a gamba tesa nella vita di Melanie sconvolgendola, senza imposizioni o costrizioni di sorta, tirandola fuori dal proprio guscio con il solo scopo di renderla più forte ed indipendente. L'amore, in questo caso, è un aspetto secondario, una dolce conseguenza che giunge con il tempo.
Le paure e i tormenti di Melanie, invece, sono le paure e i tormenti che chiunque nella realtà potrebbe aver provato in un determinato periodo della propria vita. Non tutti sono in grado di reagire da soli, di fronte alle difficoltà. È un dato di fatto, ognuno reagisce agli stimoli in maniera differente ed è sbagliato giudicare se qualcuno si comporta in modo diverso da come si pensa dovrebbe.
Sebastiano è per Melanie il principe azzurro giunto a salvarla. Non da draghi, mostri, nemici, ma da ciò che è insito in lei e che la blocca. È questa la cosa più importante nel loro rapporto.
Sarebbe bello poter migliorare avendo al proprio fianco qualcuno di così perfetto. Sebastiano non esiste, ma l'augurio è di riuscire a trovare qualcuno che possa per lo meno avvicinarsi. Che sappia amare e sostenere nelle difficoltà, che non abbandoni tutto quando le cose si mettono male.

Rifugiatevi tra le pagine di "Firefly - Dammi un'altra identità", credete ad una che pone il romanticismo su una retta parallela rispetto a lei. Non ve ne pentirete; cogliete i piccoli insegnamenti che questo breve romanzo può darvi e fateli vostri. 


1 commenti:

Marianna Calandra ha detto...

Grazie!❤️

Posta un commento

I commenti sono energia positiva per il blog.

Se hai letto questo articolo e ti va di dirmi la tua opinione, scrivila qui sotto e mi aiuterai a crescere!

Regolamento (circa): La buona educazione è tassativa, nei miei confronti e in quella degli altri lettori. Potete scrivere liberamente la vostra opinione, ma senza sfociare in argomentazioni becere e indecorose.
Rispettate questa semplice norma di buon senso e saremo tutti amici!

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...